Trastevere è uno dei quartieri più affascinanti della capitale, il simbolo dell’autentica romanità nel mondo. Il suo nome deriva dal termine latino trans Tiberim, al di là del Tevere, fiume sacro dei Romani. Nell’antica Roma, Trastevere ha ospitato la comunità etrusca, siriaca e quella ebraica, fino a diventare deserta nel medioevo durante le invasioni barbariche e ripopolandosi solamente due secoldi dopo. Essendo stato un crocevia di umanità cosmopolite, il quartiere è cresciuto in modo totalmente indipendente, lontano dal caos moderno.

Incantevole di giorno, con le inaspettate strade acciotolate, il continuo susseguirsi di vicoletti antichi di sampietrini, le piazze, le botteghe, le trattoria, i mercatini, i palazzi ricoperti di erba, la vista sul fiume, sembra di perdersi in un borgo medieval tra le numerose bellezze archeologiche secolari.

Dall’altra parte un quartiere frizzante di notte. Si perchè Trastevere non dorme mai, la sera si trasforma nel centro della movida notturna romana. Ogni sera, artisti di strada, creative, student, giovani di ogni genere si ritrovano e affollano gli stretti vicoli del quartiere, prendono d’assalto i pub e le piazzette.

Trastevere2

Per raggiungere Trasvere occorre prendere la linea B della metropolitana, scendere alla fermata Colosseo e proseguire fino alla fermata di Piazza Venezia per poi prendere la linea 8 dell’autobus e scendere alla fermata Belli. Dopo qualche centinaia di metri, sarete arrivati nel cuore di rione, in Piazza Santa Maria in Trastevere. Dalla stazione Termini, sarà sufficiente prendere la lina H dell’autobus e dopo cinque fermate dovrete scendere alla fermata Sonnino-San Gallicano e così in pochi passi sarete direttamente nei pressi di Piazza Sant’Egidio. Invece, con il tram, potrete raggiungere Trastevere sia con la linea 3 che con la linea 8 mentre con il treno, dalla stazione di Trastevere, arriverete all’aeroporto internazionale di Fiumicino (FL1), a Viterbo (FL3) e a Civitavecchia (FL5) nonchè potrete comodamente scoprire tutti gli altri quartieri di Roma.

Il fascino dell’antica Roma

Trastevere3

Uno dei modi migliori per vivere l'atmosfera unica di Trastevere, è quello di perdersi senza meta negli stretti vicoli del quartiere, alla scoperta dei tesori nascosti dell’antica Roma. Uno dei luoghi simbolo da cui partire è Piazza Santa Maria in Trastevere, che ospita la famosa Basilica di Santa Maria, uno dei gioielli medievali romani, fondata da Papa Callisto nel terzo secolo, nella quale ammirare i meravigliosi mosaici del Cavallini, uno splendido soffitto in legno e un organo a canne settecentesco.
La piazza ospita anche una fontana ottagonale, una delle più antiche di Roma, alimentata dall’Acqua Paola, che come si narra dissetò i trasteverini per secoli data l'assenza della rete idrica urbana. Passeggiando per Via della Paglia, si arriva a Piazza S.Egidio, dove si trova il Museo di Roma in Trastevere, nel quale sono conservati dipinti, stampe, disegni e acquerelli che raccontano le tradizioni e la vita quotidiana in città.

Qui sono presenti anche la Chiesa di Santa Maria della Scala, chiesa romana in onore della Vergine e Palazzo Corsini al cui interno è osptitata la Galleria Nazionale di Arte Antica e l’Accademia Nazionale dei Lincei. Il tour non può che continuare con la visita alla Basilica di Santa Cecilia in Trastevere, nella quale riposano i resti di Santa Cecilia e dove potrete visitare le case romane presenti nei sotterranei.
Passando per Piazza Sonnino si trovano le Chiese di San Crisogono e di Sant’Agata fino alla piazza dedicata al poeta romanesco, Gioacchino Belli. Infine, troviamo un'altra celebre piazza dedicata ad un poeta noto per le sue composizioni in dialetto romanesco, Piazza Trilussa, con la sua meravigliosa fontana commissionata da Papa Paolo V Borghese.

La cucina trasteverina

Trastevere è anche il simbolo della cucina romana. Nel quartiere potrete trovare numerosi ristorantini, osterie e trattorie per tutte le tasche che propongono i piatti semplici della tradizione romanesca come: Bucatini all’amatriciana, Spaghetti cacio e pepe, Rigatoni con la pajata, Gnocchi alla romana e Penne all’arrabbiata, accompagnati dagli immancabili vini dei castelli romani tra cui Frascati, Albano e Velletri.

La sosta è d’obbligo dal goliardico Cencio – La Parolaccia in cui i camerieri sbeffeggiano i clienti e si inscenano degli spettacoli dialettali a base di insulti in cui tutti si prendono gioco di tutti. Se cercate un ristorante economico in pieno centro,La Scaletta è il locale giusto. Un locale caratteristico per i suoi muri in pietra, i tavoli in legno e le tovaglie a quadri.

Presso Forno Boccione, conosciuto meglio come **“Il Forno del Ghetto”**potrete degustare le specialità della tradizione kosher, tra cui i ginetti, la crostata di ricotta e visciole e la popolare pizza dolce, fatta con uvetta e frutta secca.
Nel periodo estivo, quando il calore è insopportabile, potrete passare dal Chiosco delle Grattachecche, uno dei simboli del rione, che propone la grattachecca, la versione romana della granita, con l’aggiunta di sciroppo di frutta.

La movida

Trastevere5
Ma se volete davvero conoscere bene Trastevere, dovete viverlo al calare della sera, quando diventa il fulcro della movida nottuna e i giovani si riuniscono per fare due chiacchiere o bere una birra in compagnia.

Potete fermarvi al Ma Che Sete Venuti a Fà se desiderate degustare le migliori birre artigianali internazionali, oppure se volete bere un cocktail potete fare una sosta da Freni e Frizioni, un vibrante locale con spazio all’aperto, tra i più famosi e apprezzati, che ogni sera a partire dalle 19.30 organizza il gustoso ed economico aperitivo, tra arte moderna, lampadari di cristallo e ogetti riciclati riconvertiti.

Per il dopo cena potete continuare anche la passeggiata per i borghi medievali, chiacchierare sui gradini delle chiese o dei palazzi, oppure attraversare Ponte Sisto e raggiungere il coloratissimo Mercato di Campo dei Fiore e l’incantevole Piazza Navona.

La notte romana, non può concludersi se non rispetta la tradizione romana, ovvero, se non si va a mangiare un cornetto e a bere un cappuccino caldo con gli amici al Bar della Stazione Trastevere, il Bar Baffo.

I dintorni

Trastevere6
Trastevere ospita la comunità ebraica più antica d’Europa, pertanto vi suggeriamo di visitare il Ghetto Ebraico e e la Sinagoga, aperta dalla Domenica al Giovedì. E poi c’è l’Isola Tiberina, l’unica isola urbana del Tevere, dove si trova l’ospedale Israelitico e oltre a offrire una singolare vista su San Pietro, tra giugno e settembre potrete assistere alla manifestazione L’Isola del Cinema, un festival di cinematografia che si svolge all’aperto, manifestazione che coinvolge il grande cinema italiano e internazionale insieme a vari eventi culturali. Ogni Domenica dalle 9 alle 14 invece aprire il popolare mercato delle pulci di Roma, quello di Porta Portese dove potrete trovare qualsiasi tipo di oggetto: dall’antiquariato, alle piante, ai dischi, alla biancheria, ecc. Per godere del panorama di tutta Roma salite sul vicino colle Gianicolo, dove sulla sua terrazza assisterete alla cerimonia del colpo di cannone che segna il mezzogiorno, mentre in Estate diventa il palco naturale per il Fontanone Estate, una festa di poesie, danza, musica e teatro, con eventi vari con versi e canti decantati della tradizione romana, che si susseguono nel corso della giornata.