Allora, partiamo dal presupposto che l’Emilia Romagna, per tradizione, non è la regione italiana più adatta ad un approccio etico in cucina nei confronti di tutti gli animali. I piatti tipici, famosi in tutto il mondo, sono proprio a base di carne: dai tortellini, un tipo di pasta fresca con ripieno di carne, alle lasagne alla bolognese, condite con il ragù (carne macinata), ai salumi tipici di questa zona. Ciò nonostante, incredibile ma vero, anche la patria del ragù offre un’alternativa a chi di sofferenza animale non ne vuole proprio sapere. Per la gioia di vegetariani e vegani Bologna è anche la casa di ristoranti vegetariani che non hanno nulla da invidiare ai grandi della cucina vegetale.

Estravagario

Un ottimo indirizzo per vegetariani e non a Bologna. Un ristorante vegetariano per tre motivi: ecologico-sociale-salutare. I prodotti sono biologici e quelli non a km 0 provengono dal commercio equo e solidale. Ma oltre ad offrire semplici delizie con un menu che varia ogni giorno, Estravagario è “un punto di incontro, relax, sosta e lettura” che ospita mostre fotografiche, organizza concerti, promuove eventi formativi su consumo etico. Uno spazio dove nutrire anima e corpo.
Il locale è vicino al Parco della Montagnola, non lontano dal centro cittadino e da Piazza Maggiore.

Dove: via Mascarella 81 - 051 4210582

estravagario1

Centro Natura

È uno spazio magico, dove tutto ruota intorno al concetto di benessere naturale: dai corsi di yoga, alle lezioni di cucina, a quelle di danza. E dulcis in fundo il ristorante bio-vegetariano. Un self service aperto a pranzo e cena che offre 15/20 proposte di piatti differenti al giorno. La filosofia si basa sulla stagionalità dei prodotti, sulla loro freschezza (pertanto niente freezer), sulla naturalezza del cibo (la cottura avviene con forno a vapore, dopodichè la materia prima, sempre biologica, viene trattata il meno possibile per evitare che le proprietà e il sapore originale vengano modificate). L’intento è quello di avvicinare sempre più persone a uno stile di alimentazione sano, senza per forza risultare integralisti, anzi. La sfida è proprio quella di proporre piatti della tradizione in chiave vegetariana e vegana per accogliere consumatori diversi fra loro, dagli onnivori agli erbivori. In questo periodo lo spazio ospita una mostra di fotografie scattate in Francia durante un viaggio in bicicletta e sabato 17 marzo la cena a tema si ispira proprio alla cucina francese..Rigorosamente in chiave veg!

Dove: via degli Albari 4/a – Tel. 051 235643 - 051 223331

centronatura

Cento3cento Veg

Questo street food biologico un tempo vegetariano/vegano, da un annetto è diventato 100% vegan. Una dimostrazione di grande audacia nella patria del ragù. Se siete alla ricerca di panini, polpette ed estratti completamente vegetali ma soprattutto di varietà, Cento3cento Veg è il posto giusto che fa per voi: non solo lo scontato panino con verdure ma un’ampia offerta di patè homemade, verdure, sottolii, proteine vegetali e tanti altri prodotti per creare panini, piatti e crepes a piacimento. E le bellezze non finiscono qui: un plus il catering a domicilio con consegna gratuita in città.

Dove: via Petroni 15/b - Tel. 3429819151

cento

Vi segnalo i nomi di alcuni ristoranti non 100% vegetariani/vegani, ma dai menù abbondanti di proposte vegetali:

Clorofilla - strada Maggiore 64/c, Bologna - Tel 051 235343
Alce Nero Berberè- via Petroni 9, Bologna - Tel 051 2759196
Al Rovescio - via Pietralata 75, Bologna - Tel 051 523545

Siete favorevoli a una cucina vegetariana? avete mai pensato di togliere la carne dai vostri piatti? Se vi siete già convertiti raccontateci la vostra storia nei commenti! Goditi i migliori alloggi a Bologna con Spotahome