Le assicurazioni, oggi, sono un nuovo indicatore di benessere. Chi le stipula, può dormire sonni tranquilli grazie alla tutela che i propri averi - come appunto una casa - ricevono dall'assicurazione. Tra le varie possibilità, oggi, è possibile assicurare, per esempio, anche un appartamento in affitto, ampliando la copertura degli oggetti in esso presenti. Se dunque vivete in un appartamento in affitto, ecco qui di seguito alcuni consigli su come e perchè assicurare la vostra casa.

Assicurazione Casa: Di Cosa Si Tratta

assicurare-casa-in-affitto-perche

Le polizze casa vengono stipulate solo per locazioni che hanno come oggetto gli appartamenti a uso abitativo, escludendo di conseguenza tutti gli altri tipi di locali come ad esempio gli uffici.

Ciò permette - a chi vuole affittare il proprio immobile - di avere una certezza e tranquillità nei pagamenti. Se prima era il locatore a doversi informare sull'affidabilità dell'affittuario, adesso non è più cosi. Bensì, sarà la compagnia assicurativa stessa ad accertarsi del nuovo inquilino.

Assicurare un appartamento in affitto ha dei vantaggi non solo per chi mette a disposizione la casa, ma anche per chi intende affittarla in quanto anch'egli può decidere di sottoscrivere una polizza assicurativa. I benefici sono per entrambi, locatore e locatario, in quanto il primo avrà più fiducia nell'acquirente avendo salvaguardato la casa con l'assicurazione ed il secondo sarà protetto in caso di situazioni spiacevoli o difficoltose, potendo così garantire il pagamento della mensilità.

Assicurazione Casa: Cosa Comprende e Chi Deve Pagarla

assicurare-casa-in-affitto-pagamento

L'assicurazione per un appartamento in affitto può comprendere altre spese a seconda del tipo di contratto scelto. Un esempio sono gli oneri del locatore e le spese condominiali che posso essere incluse nell'affitto oppure essere a parte. Si tratta di una sorta di cauzione che copre non 2-3 mensilità come nei contratti comuni senza polizza, ma che si estende a 12 mesi. Questo tipo di "supporto" non è obbligatorio e viene offerto anche dalle agenzie di intermediazione immobiliare con dei pacchetti di servizio e tutela, che includono: 4 mensilità o più; gli oneri accessori; le spese legali.

Assicurare un appartamento in affitto va a tutela non solo del proprietario della casa ma anche dell'inquilino, grazie a delle soluzioni appositamente studiate per chi non è in grado di affrontare spese su interventi interni all'immobile come la ristrutturazione dello stesso. Per questo oggigiorno alcune agenzie immobiliari vantano una collaborazione con compagnie e ditte specializzate in questo genere di lavori. Ma ancora, ciò che differenzia l'assicurazione di un appartamento in affitto dalla semplice cauzione è non solo la copertura delle mensilità, ma anche la garanzia che il proprietario riceve in caso di morosità da parte dell'inquilino.

Assicurazione Casa: Quanto Costa

assicurare-casa-in-affitto-costo

Solitamente il costo per assicurare un appartamento in affitto non è molto elevato. Ovviamente tutto dipende da dove è situato l'immobile - se in un quartiere o nel centro città - e dalla tipologia di estensioni di garanzia che vengono aggiunte al nucleo della polizza assicurativa scelta. Più elementi di valore si intendono tutelare, più sale il costo della polizza.

Solitamente la percentuale ammonta al 2% del canone annuale, per cui su un affitto di circa 500 euro in una grande città l'assicurazione andrà a costare intorno ai 120-132 euro, a fronte di 12 mensilità corrisposte in caso di morosità dell'inquilino. Il costo varia poi a seconda della compagnia assicurativa a cui ci si affida.

Ora che sai come e perchè assicurare un appartamento in affitto, puoi passare alla fase successiva: cercarlo! Dai un'occhiata alle offerte di Spotahome: centinaia di appartamenti in affitto ti aspettano nelle località dei tuoi sogni!

.
Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti anche: